Il vino, spesso, è questione di famiglia.

Tutto in cantina si evolve attorno alle figure di Giuseppe Papadopoli, creatore e winemaker di Tenuta Giustini, e suo figlio Salvatore, che di fatto sovraintende gli aspetti commerciali e innova sul sapere tramandato dal padre e dalle precedenti generazioni.

La prima bottiglia prodotta, riporta in retro-etichetta l’annata 2005. Il nome del vino: “Vecchio Sogno”. Scelta che racchiude la storia di famiglia. Da quattro generazioni trasmettono la tradizione, l’esperienza e la passione per il vino, così come il “vecchio sogno” di creare un’azienda agricola. La famiglia, ereditati i terreni e, soprattutto, la passione, decide di realizzare quel sogno investendo sul territorio per dar vita ad una nuova realtà vitivinicola. Ancora oggi tutto gira intorno alle emozioni: vi è l’amore e la passione per la coltivazione diretta che garantisce la qualità dei prodotti, simbolo del territorio in purezza.

Filter